Cos’è uno Yantra

Gli Yantra sono strettamente collegati alle energie dello spazio e quindi è doverosa una breve introduzione al loro funzionamento.

Secondo l’antica filosofia Vedica (ormai anche la scienza moderna è quasi giunta a questa conclusione), esistono diversi livelli di esistenza, che ho intenzionalmente semplificato in soli 4 livelli: 

  1. Fisico
  2. Energetico
  3. Psichico
  4. Spirituale.

Già il nome dei quattro livelli spiega perfettamente di che cosa si tratta, ma visto che sono un architetto appassionato di Vastu, mi spiego meglio attraverso l’esempio della casa.

Livello fisico

Il primo livello di una casa è quello fisico, ossia il corpo della casa.

  • Ossa = pareti e pilastri
  • Sistema nervoso = impianto elettrico
  • Sistema circolatorio = impianto idraulico
  • Porta d’ingresso = la bocca
  • Finestre = occhi
  • Area nordest della casa = la testa
  • Centro della casa = il cuore
  • ecc.

Prendersi cura del livello fisico significa aver cura di mantenere sana e funzionante la casa, la struttura, gli intonaci, le serrande, le porte, gli impianti. Ogni cosa rotta e mal funzionante della tua casa a lungo andare influenzerà negativamente il tuo destino.

Ovviamente rispettare e rinvigorire il livello fisico della casa significa anche usare materiali ecocompatibili e prodotti per la casa il più possibile biodegradabili.

Livello energetico

Il secondo livello è quello energetico: si tratta dell’aura della casa, il corpo eterico. Facendo un paragone con il corpo umano è il livello su cui agiscono gli operatori Shiatsu, l’agopuntura e la riflessologia. I meridiani della casa sono i percorsi del prana, l’energia vitale. Qui inoltre entrano in considerazione anche l’uso dei materiali e le loro rispettive energie.

La casa in generale, e ogni stanza, dovrebbe avere un flusso di prana uniforme e naturale. Se è troppo veloce diventa ostile e distruttivo, e se è troppo lento, o peggio ancora stagnante, diventa foriero di malattie anche gravi.

Così come per il Chi nel Feng Shui, nel Vastu si evidenziano i percorsi del prana che vanno dagli ingressi alle finestre e viceversa, muovendosi tra i vari arredi. Le zone di ristagno o di troppa velocità del prana vanno corrette cambiando la posizione degli arredi, o con luci e colori, per ristabilire il giusto equilibrio.

Nella bioarchitettura moderna i flussi del prana vengono chiamati “percorsi” all’interno delle stanze, ossia i vettori di comunicazione tra le varie stanze e, all’interno della stanza, di ogni sua parte, Ti sarà già capitato di entrare in una casa dove c’è tutto quello che dovrebbe avere una casa, ma i flussi sono contorti: pensa a fare quei movimenti ogni singolo giorno, più volte al giorno. 

Questo è uno degli aspetti più importanti che un buon architetto dovrebbe considerare quando costruisce un’abitazione. È fondamentale infatti che i percorsi rendano una casa ben fruibile e vivibile, in modo che abbia, appunto, una buona circolazione di prana.

Livello psichico

Il terzo livello d in una casa è quello psichico, quello del corpo mentale e dell’inconscio del Genius Loci, ossia dello Spirito del luogo (chiamato Vastu Purusha). Questo è il livello in cui il Vastu la fa da padrone, ovvero la maggior parte dell’attenzione dei principi dello Yoga della Casa si focalizzano principalmente su questo livello. Gli agenti di questo livello sono le personalità planetaarie, i dispensatori del nostro karma.

La casa influenza direttamente la mente e quindi, a lungo andare, anche le abitudini (l’inconscio). In che stato è il livello psichico dell’anima dello spazio? Se lo sai leggere, conosci direttamente lo stato del tuo inconscio.

Ad esempio, la posizione del bagno nella tua casa non è ininfluente per la tua fortuna e benessere, così come non lo è quella di praticamente qualsiasi altra stanza o piccolo sgabuzzino. Certe situazioni creano dei disturbi a livello psichico che nel tempo possono manifestarsi a livello fisico con malattie anche gravi.

Ad esempio, un ingresso principale con un mobile che gli punta addosso uno spigolo è il classico esempio di blocco psichico che ben presto avrà i suoi effetti. Il continuo piegarsi a causa di un armadio o di una finestra, il costante faticare per allungarsi a prendere questo o quell’oggetto o aprire e chiudere una finestra, sono tutti blocchi mentali dell’anima dello spazio.

E poi, facci caso, quanti quadri, vecchie fotografie o oggetti che risvegliano in te cattivi sentimenti, paure inconsce, negatività, fardelli del passato e brutte relazioni hai in casa? Ti consiglio di eliminarli, magari con una bella sessione di space clearing,se vuoi che la tua casa abbia un buon corpo psichico.

Livello Spirituale

Il quarto livello della casa è quello spirituale, il sé superiore, la vera e propria anima dello spazio, che sta alla base degli altri tre corpi. Se questo livello è in equilibrio, tutti gli altri lo sono.

In pratica, una persona che vive nell’amore e nell’armonia con l’universo, naturalmente abita spazi con un buon Vastu e sarà perfettamente in linea con lo Yoga della Casa: se sta per un po’ di tempo in un luogo con un cattivo Vastu, spontaneamente, magari anche inconsciamente, sposterà funzioni delle stanze e arredi per correggere le energie perché ha compreso che piccole modifiche dello spazio a livello fisico, energetico e psichico diventano leve di miglioramento personale che illuminano il livello spirituale.

******

Un punto cruciale da capire subito è che la sequenza dei livelli non indica un ordine di importanza o priorità, ma piuttosto un ordine di scoperta, di approfondimento. I 4 livelli infatti si compenetrano, interagiscono strettamente uno con l’altro, dipendono uno dall’altro, lavorano insieme per l’equilibrio della nostra esperienza sensoriale e ultra-sensoriale.

Quindi avrai già compreso che per raggiungere una piena e vera felicità nella vita si dovrebbe aspirare all’equilibrio dei quattro livelli, ovvero dovremmo sapere come «mettere mano» ad ognuno di loro, ovviamente partendo da quello fisico, che dovrebbe essere il più semplice perché più tangibile.

Capita però che appunto per convinzioni autosabotanti non riusciamo a modificare realmente quel piano e per questo motivo ci vengono in aiuto gli Yantra che sono rappresentazioni delle energie dell’universo e per loro natura strettamente legate alle direzioni.

Il metodo per disattivare le convinzioni autosabotanti dell’inconscio con l’utilizzo degli Yantra (che ti sto per svelare in questa guida), è anche un validissimo aiuto complementare da affiancare a qualsiasi percorso o metodo di crescita personale

Questo perché ti permette di «renderlo più completo» in quanto la strategia con l’uso degli Yantra che sto per mostrarti lavora nell’inconscio a tutti i livelli.

Magari stai seguendo un ottimo percorso di sviluppo personale che però è più concentrato al livello psichico o spirituale, come ad esempio una pratica di meditazione religiosa, la preghiera, la PNL, il Mantra Yoga, ecc.

Con il potere degli Yantra puoi aggiungere anche il livello fisico ed energetico, con una strategia semplice, divertente e immediata, che non solo non intralcerà la pratica che stai già facendo, ma la renderà molto più efficace!

Cos’è uno Yantra

Questo è lo Yantra della Luna, così si capisce meglio quando te lo descrivo.

Prima di tutto sappi che la parola sanscrita Yantra significa «strumento, mezzo, veicolo», cioè un «qualcosa» che favorisce un’esperienza o qualche specifico conseguimento a cui teniamo.

Anche il nostro corpo è uno yantra!

Nella Bhagavad Gita Krishna dice: īśvaraḥ sarva-bhūtānāṁ hṛd-deśe ’rjuna tiṣṭhati | bhrāmayan sarva-bhūtāni yantrārūḍhāni māyayā “Il Signore di tutti gli esseri risiede nella regione del cuore, Arjuna, e li fa vagare mentre guidano illusi la macchina [del corpo].” 

Ah, il sanscrito è la lingua antica con cui sono stati scritti i Veda!

In pratica, uno Yantra è un accessorio che ci aiuta ad ottenere un certo risultato, lavorando, ormai lo sai, sulla parte più nascosta di noi.

Come vedi nella figura dello Yantra della Luna, uno Yantra è una raffigurazione che contiene elementi vari: geometrie, colori, mantra (per ora ti dico che sono le varie «scritte») e quel quadratino centrale con quei simboli strani (anche di questo ti parlo più tardi).

Probabilmente anche tu hai già avuto l’illuminazione…

Sì è proprio così, uno Yantra racchiude in sé i 4 livelli di esistenza!

Cioè lavora su tutti e 4 i livelli perché sono rappresentati anche graficamente!

Come ti dicevo prima, un percorso di sviluppo personale che non coinvolga tutti e 4 i livelli dell’esistenza è destinato a sicuro fallimento!

E quindi gli Yantra sono di per sé un modo pratico ed efficace di completare un qualsiasi metodo di sviluppo personale!

E il bello è che li usi in casa, come un’agopuntura della casa, e quindi coinvolgi direttamente anche le energie dello spazio che, come sicuramente sai, sono estremamente importanti nel decidere i risultati delle nostre azioni.

Dunque, a questo punto hai capito che:

  1. Se vuoi qualcosa dal tuo futuro devi partire dal presente
  2. Nel presente la parte più importante che determina il futuro è quella più nascosta (l’inconscio)
  3. Gli Yantra possono aiutarti a lavorare su quella parte nascosta.

Bene, adesso, prima che di farteli usare nella pratica passo a descriverne la struttura.

Conduci il tuo destino

Migliora il tuo benessere interiore con il potere del Mantra Yoga